Novità

13.12.2017

Salute e medicina

Anziani, l’uso eccessivo di farmaci aumenta il numero di ricoveri

Per capire l’importanza dell’argomento è sufficiente valutare uno studio del Simi, la Società Italiana di Medicina Interna, la quale sostiene che gli anziani prendono troppi farmaci; una pratica che porta a oltre un milione e mezzo di ricoveri ospedalieri ogni 12 mesi. Secondo gli esperti sono 5 milioni i ricoveri delle persone anziane, che determinano un aumento da 5 a 7 dei farmaci da assumere ogni giorno. Questo a sua volta si traduce – nel giro di tre mesi – a un nuovo ricovero per eccesso di farmaci per un anziano su 5. (Fonte Salute24).

Sulla base di questi dati il Simi ha promosso un progetto denominato DE-PRESCRIBING che coinvolgerà più di 300 professionisti tra medici di medicina generale, internisti e geriatri ospedalieri. Secondo la Simi, ottimizzando le prescrizioni si eviterebbe il 25% dei farmaci “inutili” e il 55% dei ricoveri.

Cosa è il Progetto DE-PRESCRIBING

Alla base del progetto, oltre al coinvolgimento dei medici, è in fase sperimentale un software, frutto della collaborazione tra l'Istituto Mario Negri, il Policlinico di Milano e il Policlinico di Bari, che consente di tagliare i farmaci inutili ed in eccesso. In pratica il progetto DE-PRESCRIBING si basa sull'utilizzo di un algoritmo in grado di segnalare al medico la possibilità di interazioni tra i farmaci prescritti al paziente.

In questo modo le probabilità di esposizione a farmaci potenzialmente inappropriati passa dal 42 al 12%, mentre il rischio di interazioni scende dal 59 al 33%. Tuttavia la riduzione dell’uso dei farmaci deve essere accompagnata da una pratica appropriataSono oltre 3 milioni gli anziani over 75 che spesso compiono errori nell’assunzione domestica dei farmaci prescritti.

La Divisione Family Care di Openjobmetis, nel prendersi cura degli anziani con l’inserimento domiciliare di Badanti e collaboratori domestici, ha elaborato una scheda dell’assistito in cui, tra le varie informazioni raccolte, vengono inserite le cure farmacologiche che la persona anziana deve seguire, questo proprio per favorire il compito dell’operatore nel somministrare correttamente i farmaci prescritti.