Novità

04.10.2017

Normativa e adempimenti

Colf e badanti, in Italia sono 900 mila ma troppo lavoro nero.

Il fenomeno Badante sembra essere uno dei paradossi che coinvolgono maggiormente le famiglie italiane, infatti, secondo quanto riportato dalla Responsabile Acli Colf Raffaella Maione a Radio Vaticana (fonte del 16/06/2017). Mentre nel resto d’Europa, specie del Nord, l’assistenza agli anziani è organizzata e gestita quasi esclusivamente dalle Istituzioni Governative, in Italia il welfare dell’anziano spesso è in carico alla famiglia, oltretutto senza che da parte delle Istituzioni ci sia un aiuto ed un contributo concreto nel sostenerle.

La normativa a cui si deve fare riferimento contiene diverse questioni poco chiare: i costi da sostenere sono alti e, per le Badanti, la retribuzione non è quasi mai soddisfacente. Tutto questo ha come conseguenza il diffondersi del lavoro sommerso, condizione che soddisfa sia il datore di lavoro che le lavoratrici, almeno in una fase iniziale del rapporto. In seguito le famiglie si accorgono che anche questa soluzione si ritorce contro: infatti è frequente che si debba sottostare ai capricci ed ai ricatti della propria Badante per evitare, nella migliore delle ipotesi, le loro minacce di lasciare l’assistenza dell’anziano senza alcun preavviso, oppure, nella peggiore, di rivolgersi ai sindacati per avviare una “Vertenza” di lavoro.

 

Un contratto regolare è sempre la scelta giusta

 

La soluzione a questo problema non è facile: sicuramente conviene sempre contrattualizzare l’assistente familiare in modo opportuno, ma anche in questo caso bisognerebbe capire quale tipo di contratto utilizzare. Inoltre si dovrebbe costruire un programma completo per l’assistenza domiciliare integrata, in cui si possano individuare fasi e figure professionali diverse che possano interagire tra loro. Negli ultimi anni sono sorte diverse organizzazioni private adatte ad offrire alle famiglie consulenza e programmazione nel realizzare le assistenze domiciliari.

In questa direzione già da diversi anni opera la Divisione Family Care di Openjobmetis che si occupa del welfare dell’anziano con una formula ritenuta estremamente efficace: la Divisione fornisce un servizio di consulenza professionale rivolto alle famiglie con lo scopo di individuare le migliore soluzioni da adottare per assistere il proprio anziano, inoltre, con la somministrazione di personale selezionato, si ha la sicurezza di adottare una formula regolare ed omologata secondo le norme vigenti.