Novità

14.12.2016

Family Care sui media

FAMILY CARE by Openjobmetis

Stiamo vivendo quello che può essere definito come un progressivo invecchiamento della popolazione. Secondo una ricerca condotta dalla Fondazione Censis, infatti, in Italia la percentuale di anziani sulla popolazione dal 1981 al 2015 è cresciuta dal 13% al 22%. Su un totale di 3,1 milioni di persone non autosufficienti, gli over 65 sono 2,5 milioni di cui il 10% vive la condizione più grave.

A livello nazionale, inoltre, la spesa privata per l’assistenza a lungo termine in capo alle famiglie ammonta a 13 miliardi di Euro annui, mentre i costi sociali e sanitari per le patologie, affrontati dalle famiglie, ammontano a 34,2 miliardi. Di questi, 9 miliardi di Euro vengono spesi per le 700.000 assistenti familiari, più comunemente denominate badanti, che lavorano in Italia. Nel dettaglio proprio sulle famiglie lombarde pesa il 22%* della spesa sanitaria regionale.

L'importanza della cura dei propri cari

L’80% degli Italiani ritiene che la figura delle badanti abbia salvato una generazione di anziani e dato respiro ai propri cari; al tempo stesso però, l’82% pensa che, in molti casi, le badanti siano improvvisate e non all’altezza del loro compito.

Imparare a prendersi cura di chi prima si prendeva cura di noi è spesso difficile per le famiglie italiane. Ciò che emerge, in fin dei conti, è anche la solitudine che gli Italiani si trovano a dover affrontare nel caso in cui un familiare abbia un problema sanitario o di non autosufficienza: il 47%, infatti, afferma di non sapere a chi rivolgersi e il 56% ritiene che il sistema garantisca solo le prestazioni di base, ma non il resto, a cui deve provvedere in autonomia la singola famiglia. Inoltre, il 62% degli Italiani teme che, nei prossimi 3-5 anni, i servizi assicurati dalla copertura pubblica subiranno una riduzione.

Come districarsi quindi in questo scenario? Il rischio è quello di ricorrere in modo improvvisato nel tunnel del passaparola e dell’attivazione di posti di lavoro in nero con le relative problematiche che questo comporta. È importante pertanto sviluppare soluzioni per fare in modo che questo non avvenga e che sia le famiglie sia gli assistenti domiciliari siano tutelati e assistiti. Le Agenzie per il Lavoro, come Openjobmetis, possono assumere un ruolo chiave e strategico essendo un punto di riferimento in grado di dare supporto, garanzie e offrire un servizio sicuro e professionale.

La Divisione Family Care di Openjobmetis è nata proprio per rispondere a questa crescente necessità delle famiglie italiane. Con le sue filiali specializzate nell’assistenza domiciliare, offre alle famiglie assistenza per anziani e diversamente abili, assicurando un aiuto personalizzato. Gli assistenti familiari possono essere così assunti con regolare contratto di somministrazione (D.Lgs. 276/2003). A livello nazionale, nel solo primo trimestre del 2016, la Divisione Family Care di Openjobmetis ha scelto e assunto 456 assistenti familiari, da luglio 2016 ha inoltre rafforzato la propria presenza nella Regione Lombardia aprendo le filiali di Cinisello Balsamo (via Carmelita De Ponti, 22) e di Sesto San Giovanni (viale Matteotti, 151)