Novità

22.06.2016

Eventi e appuntamenti

Assistenza familiare: Openjobmetis presenta i dati della ricerca Censis

Le famiglie italiane spendono oltre 34 miliardi di Euro per assistere i propri cari e il 62% teme che nei prossimi 3-5 anni i servizi assicurati dalla copertura pubblica subiranno una riduzione
 
 “L’attenzione per l’ambito dell’Assistenza familiare qualificata, che dimostriamo attraverso le tante iniziative promosse dalla Divisione Family Care, ci ha portato ad avvalerci dell’autorevole collaborazione del Censis per tracciare un quadro molto significativo sul delicato tema dell’assistenza familiare” - ha dichiarato Rosario Rasizza - Amministratore Delegato di Openjobmetis SpA.
 
I dati della ricerca condotta dalla Fondazione Censis sono stati presentati nel corso di un evento, organizzato presso l’Arciconfraternita della Misericordia di Prato, con il Patrocinio sia del Comune che della Provincia di Prato.
 
I Dati della Ricerca Censis
In Italia, la percentuale di anziani sulla popolazione dal 1981 al 2015 è cresciuta dal 13% al 22%. Su un totale di 3,1 milioni di persone non autosufficienti in Italia, gli over 65 sono 2,5 milioni di cui il 10% vive la condizione più grave. 
A livello nazionale, la spesa privata per l’assistenza a lungo termine in capo alle famiglie ammonta a 13 miliardi di Euro annui, mentre i costi sociali e sanitari per le patologie, affrontati dalle famiglie, ammontano a 34,2 miliardi.  
 
Le 700.000 badanti che lavorano in Italia costano alle famiglie 9 miliardi di Euro l’anno e l’80% degli Italiani ritiene che questa figura abbia salvato una generazione di anziani e, al tempo stesso, dato respiro ai loro cari. Per il 73%, però, questo fenomeno ha anche deresponsabilizzato la società, lasciando sole le famiglie ad affrontare la problematicità. 
 
Il 30% ritiene comunque che l’aver affidato l’assistenza di anziani e non autosufficienti alle badanti sia una buona soluzione, mentre il 28% ritiene sia sbagliata. Inoltre, l’82% pensa che, in molti casi, le badanti siano improvvisate e non all’altezza del loro compito. 
 
Ciò che emerge, in fin dei conti, è la solitudine che gli Italiani si trovano a dover affrontare nel caso in cui un familiare abbia un problema sanitario o di non autosufficienza: il 47%, infatti, afferma di non sapere a chi rivolgersi e il 56% ritiene che il sistema garantisca solo le prestazioni di base, ma non il resto, a cui deve provvedere in autonomia la singola famiglia. Inoltre, il 62% degli Italiani teme che, nei prossimi 3-5 anni, i servizi assicurati dalla copertura pubblica subiranno una riduzione. 
 
 
La Divisione Family Care di Openjobmetis è specializzata nell’offrire alle famiglie assistenza a domicilio per anziani e diversamente abili, oltre ad assistenza infermieristica domiciliare od ospedaliera, assicurando un aiuto personalizzato. Gli assistenti familiari possono essere così assunti con regolare contratto di somministrazione (D.Lgs. 276/2003). A livello nazionale, nel solo primo trimestre del 2016, La Divisione Family Care di Openjobmetis ha scelto e assunto 456 assistenti familiari.
 
Guarda il video dell'evento