Novità

24.05.2017

Salute e medicina

Diabete, le donne corrono più rischi

Il diabete è più pericoloso per le donne che per gli uomini. Questi dati sono presentati dalla Società Italiana di Diabetologia in occasione del convegno “Panorama Diabete”, durante il quale è stato presentato il position paper dedicato alle differenze di genere nel diabete. Per redigere lo studio gli esperti si sono concentrati sulla presentazione clinica, la diagnosi, la terapia e la prevenzione, ed è emerso che le donne hanno sintomi diversi rispetto a quelli classici tanto da non far scattare il campanello d’allarme.

Queste differenze permangono anche dopo la diagnosi quando, a parità di terapia, il gentil sesso non riesce a raggiungere gli stessi obiettivi degli uomini. Sempre secondo questo studio, le donne diabetiche sono meno propense alla prevenzione in generale rispetto a quelle non diabetiche nonostante la malattia di cui soffrono esponga la loro salute a maggiori rischi, incluso quello di tumori.

Sport e buona alimentazione sono la migliore prevenzione

È emerso anche che il rischio cardiovascolare è maggiore quando a soffrire di diabete è una donna. Ad esempio un uomo diabetico corre un rischio di coronaropatia superiore di 2,16 volte rispetto a quello rilevabile nella popolazione generale, mentre per una donna diabetica tale rischio sale del 44% in più, fino a diventare 2,86 volte superiore rispetto a quello della popolazione generale. Una situazione analoga si presenta nel caso dell’ictus, il cui rischio è superiore del 27% nelle diabetiche donne che negli uomini che soffrono della stessa malattia, e, anche se il cosiddetto piede diabetico è più frequente e compare più precocemente negli uomini, la mortalità associata alle amputazioni è maggiore per le donne.

Perché succede questo? Sempre secondo questi esperti ad entrare in gioco sono sia fattori ormonali sia la maggior difficoltà femminili a tenere sotto controllo gli zuccheri. Proprio per questo è importante praticare la prevenzione e seguire una buona dieta equilibrata e praticare sport.