Novità

30.11.2016

Salute e medicina

Depressione? No, grazie: ho il mio cucciolo.

Sono molti gli studi che hanno evidenziato i benefici derivanti dall’avere al proprio fianco un animale domestico, per combattere la depressione, l’ansia, l’autostima, la capacità relazionali.

Secondo Eugenio Baglieri - allevatore professionista di Akita Inu - “Chiunque possieda un animale domestico può intuire facilmente quali sono gli effetti positivi che questa amicizia particolare porta nelle vite delle persone”.

Ma quale legame c’è tra la depressione e la presenza di un animale domestico?

Secondo Baglieri l’assunto di partenza è che la persona sia un amante degli animali e di conseguenza apprezza la loro compagnia. Inoltre la presenza di un animale procura una serie di stimolazioni utili a consentire alla persona di spezzare i circoli viziosi e le strategie erronee che li tengono prigionieri.

Ad esempio è stato dimostrato che la vicinanza di un animale da compagnia abbassa la pressione sanguigna in situazioni stressanti, ingenerando invece calma e rilassatezza; inoltre, si è notato come la sua presenza sia curativa per patologie cardiache, poiché abbassa il livello di trigliceridi e colesterolo.

 

Un animale domestico non è un peluche

Avere un animale domestico implica una responsabilità in quanto impegna la persona nella gestione e nella cura dell’animale stesso: queste attività quotidiane accrescono il senso di efficacia e stimolano l’autostima, costringendo la persona ad essere attiva, a reagire e a non lasciarsi andare, favorendo in alcuni casi anche il movimento (es.se si possiede un cane). Inoltre l’animale domestico rappresenta una costante presenza, che però non è giudicante.

Avere la presenza costante di un animale domestico smorza il senso di solitudine dell’anziano, spezza la catena dei pensieri negativi, che affollano la mente delle persone depresse. Costringe le persone ad uscire dall’isolamento e a interagire con le persone con più facilità.

Per chi non ha possibilità di avere in casa un animale domestico, oggi ci sono molte strutture che propongono la pet therapy, dove ci si può recare e godere della presenza e del contatto benefico con diversi animali sotto la supervisione attenta dei professionisti.

L'amore per l'uomo non esclude quello per gli animali, e viceversa, perché l'amore non è mai fonte di separazione né di giudizio. Chi ama, ama e basta. Chi ama e separa, non ha mai iniziato a farlo. – Susanna Tamaro